SCHEDA CLIENTE
Torna all'elenco
Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro

L'Ordine Cavalleresco dei SS. Maurizio e Lazzaro è stato fondato nel 1434 dal Duca di Savoia Amedeo VIII. 

Con Bolla Papale del 1572, il Pontefice Gregorio XIII dispose l'annessione dell'Ordine di San Lazzaro, che era stato attivo fin dall'inizio del millennio, e cosí uniti gli Ordini vennero affidati all'allora Capo di Casa Savoia Emanuele Filiberto e ai Suoi discendenti. La scelta di questi due Santi come Protettori dell'Ordine spiega le tre principali ascendenti a cui si rifà: la Fede, l'Assistenza ai malati e la Militanza. San Maurizio un valente generale Romano, non poteva rivolgere le Sue armi contro il Suo imperatore per promessa fedeltà, ma non poteva neppure obbedire ad un ordine contrario alla Sua Fede, e fu così che si lasciò trucidare senza opporre resistenza. San Lazzaro dopo che fu resuscitato, condusse una vita santa, dedicandosi ai poveri e agli ammalati. Oggi l'Ordine ha ancora come obiettivo primario di dedicarsi all'aiuto dei poveri e dei malati, ma anche un secondario non meno importante: dedicarsi al servizio dell'umanità. Questo può essere ottenuto cercando di creare un mondo migliore attraverso le qualità fondamentali del Cavaliere: Onestà, Fedeltà, Comprensione, Generosità, Perdono, e in particolar modo combattendo l'ingiustizia a tutti i livelli senza quartiere. L'Ordine conta oggi circa 4.000 membri, fra Cavalieri e Dame, distribuiti in 33 paesi. È condotto dal XVII Gran Maestro S.A.R. il Principe di Napoli Vittorio Emanuele Duca di Savoia, e dal Gran Cancelliere, S.A.R. il Principe di Piemonte e di Venezia, Emanuele Filiberto di Savoia, assistiti da un Vice-Gran Cancelliere, un Consiglio, una Giunta, ed un Delegato responsabile ciascuno per la sua regione o il suo paese. L'accesso all'Ordine è riservato a tutti i membri della nobiltà italiana ed europea, oltre a coloro i quali, esentati con Decreto Magistrale, fanno parte del mondo delle scienze, dell'arte, della letteratura, oltre al mondo dell'industria e degli affari, col presupposto che godano di ottima reputazione tra i loro pari, e che condividano come obiettivo le precitate finalità umanitarie. La loro partecipazione non è da considerarsi soltanto un riconoscimento onorifico, ma significa soprattutto impegnarsi in una collettività impegnata in opere e contributi caritativi oltre che al volontariato. Nel corso degli ultimi dieci anni l'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro ha distribuito più di 800.000 Euro di beneficenza sia in Italia che all'estero sostenendo diverse iniziative legate al sostegno dei meno fortunati. Per coordinare al meglio queste attività di beneficenza sono state fondate l'Aicods, le Opere Ospedaliere dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro, la cui Presidente Onoraria è S.A.R. la Principessa Marina di Savoia, ed il Servizio Italiano delle Opere Ospedaliere dell'Ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro Onlus, in cui la carica di Presidente Onoraria è ricoperta da S.A.R. la Principessa Clotilde di Savoia.

Diesis Group
comunicazione che crea relazioni
Via Volta, 7 - 20121 Milano
T. 02 62693.1
F. 02 62693.222
diesis@diesis.it


© Copyright 2018 - Codice fiscale e partita iva 13025490155
Capitale sociale: 12.000 € i.v. - Iscrizione registro imprese: 27300/2000 - Rea 1606069