COMUNICATO
Vai all'elenco
29 Ottobre 2018
Alla mostra ‘Lo sguardo altrove’ di Arcore la proiezione di Pane dal cielo, il film sugli homeless di Giovanni Bedeschi
Il primo film del regista e produttore milanese verrà proiettato ad Arcore giovedì 1 novembre in occasione della mostra realizzata con il patrocinio del Comune “Lo guardo altrove - Parole, Forme e Immagini contro l’indifferenza corale”. Oltre a Giovanni Bedeschi, prenderanno parte all’evento lo scultore Matteo Volpati e il poeta Guido Lopardo con l’obiettivo comune di dar voce alla realtà dei senza fissa dimora.

 

Milano, 29 ottobre 2018 - E’ in programma al Cinema Teatro Nuovo di Arcore giovedì 1 novembre alle ore 21 la proiezione di Pane dal cielo, la pellicola sul tema della povertà e dei senza fissa dimora per la regia di Giovanni Bedeschi. La serata si inserisce nell’ambito della mostra “Lo guardo altrove - Parole, Forme e Immagini contro l’indifferenza corale”, realizzata con il patrocinio del Comune, il contributo di LAB Enjoy Your Business e la Caritas di Arcore e con la collaborazione della cooperativa onlus Lo Sciame, dell’Associazione del Volontariato e della Consulta Multiculturale.

 

Lo scopo del progetto, che si concluderà l’11 novembre, è quello di dare voce a coloro che si trovano ad affrontare una condizione di disagio poiché senza una dimora fissa e che molto spesso subiscono l’indifferenza di chi li considera ‘persone diverse’. Gli spettatori  saranno coinvolti in un percorso che li condurrà nella quotidianità dei clochard, grazie alle opere di tre artisti che hanno saputo cogliere con la stessa sensibilità lati diversi della vita di queste persone. Oltre a Giovanni Bedeschi, che parteciperà con la proiezione di Pane dal cielo e mostrerà i video con le interviste ai senzatetto girati in fase di produzione del film, prenderanno parte alla mostra lo scultore Matteo Volpati con le sue opere dedicate agli homeless e il poeta Guido Lopardo che presenterà le sue poesie riportate sui cartoni, un simbolo di chi vive per strada.

 

Il lungometraggio racconta la storia di un neonato che non tutti riescono a vedere e, con la forza di questa metafora, descrive in modo toccante la realtà degli homeless. Il cast è formato dagli attori Donatella Bartoli, Sergio Leone, Gigi Piola, Mauro Ramerio, con la partecipazione straordinaria dell’attrice Paola Pitagora. La produzione della pellicola è di Bedeschifilm.

 

La storia è di quelle che incuriosiscono, in un succedersi crescente di emozioni. Due clochard la notte di Natale trovano un neonato dentro un cassonetto. I due senza tetto portano il bambino al più vicino ospedale pediatrico e qui assistono ad un evento straordinario: nessuno dei dottori e degli infermieri riesce a vederlo. Il neonato sembra essere invisibile, ma non a tutti. Si sviluppa così la storia di un bambino visibile solo ad alcune persone: una signora benestante e generosa - Ada (Paola Pitagora) - e Ruben (Gigi Piola), che vive nelle stesse condizioni di Lilli (Donatella Bartoli) e Annibale (Sergio Leone), ma per molti il neonato è una follia della mente di queste persone tenute ai margini della società. Cosa crea questa differenza tra le persone? Perché solo alcuni possono vedere il bambino? Diventa chiaro che il neonato è portatore di un messaggio che si diffonde rapidamente ed è motivo di cambiamento. Il messaggio del bambino s’insinua in cuori inaspettati: anche in persone che paiono materialiste o responsabili di molte ingiustizie del nostro tempo. E’ una nuova opportunità per tutti: per Annibale e Lilli, così come per tutti gli uomini.

 

Dice Giovanni Bedeschi, regista, produttore e fondatore della casa di produzione Bedeschifilm: “Ringrazio il Comune di Arcore per averci coinvolti in questa mostra dal titolo così significativo; ‘lo sguardo altrove’ è l’atteggiamento che troppo spesso viene usato nei confronti di chi si trova a vivere situazioni difficili e drammatiche, senza sapere che molte volte alle spalle di queste persone ci sono storie di grande dignità. Mi auguro che questo progetto sia un’occasione di sensibilizzazione e arricchimento per cittadini e istituzioni sul tema della povertà e dei senza fissa dimora”.

 

L’idea e il soggetto del film sono di Sergio Rodriguez, autore con il quale Bedeschi ha lavorato fianco a fianco per raccontare sul set un mondo complesso. La sceneggiatura è stata affidata a Franco Dipietro che ha abilmente trasformato il soggetto in narrazione cinematografica. La colonna sonora del film nasce dalla creatività raffinata del maestro Fabrizio Baldoni mentre le canzoni di “Pane dal cielo” sono state composte dal cantautore Claudio Sanfilippo che ha scritto di getto la title track, sull’onda emozionale generata dal soggetto del film. Le musiche sono state pubblicate in una raccolta disponibile sui principali store online. Oltre all’inedito “Pane dal cielo”, l’album contiene i brani “La Meraviglia”, “Ilzendelswing” e “Nostalgia de Milan”, già presenti nel repertorio discografico di Claudio Sanfilippo.

 

“Pane dal cielo” (Italia, 2017, 100’)
Lo sguardo altrove - Parole, Forme e Immagini contro l’indifferenza corale
1 novembre 2018 alle ore 21.00
Cinema Teatro Nuovo
Via San Gregorio, 25
Arcore (MB)
Costo del biglietto: 5 Euro
Over 65 e under 26: 4 Euro
Diesis Group
comunicazione che crea relazioni
Via Volta, 7 - 20121 Milano
T. 02 62693.1
F. 02 62693.222
diesis@diesis.it


© Copyright 2018 - Codice fiscale e partita iva 13025490155
Capitale sociale: 12.000 € i.v. - Iscrizione registro imprese: 27300/2000 - Rea 1606069