COMUNICATO
Vai all'elenco
05 Giugno 2015
Con l'Innovazione sostenibile si chiude il World Communication Forum 2015

Si è concluso oggi il World Communication Forum 2015 con l'evento dedicato all'innovazione sostenibile. Una grande rassegna di aziende che dell'innovazione e della sostenibilità hanno fatto i loro fattori di successo.

 

La maratona di tre giorni ha racchiuso i temi della comunicazione, degli eventi e dell'innovazione sostenibile uniti da un fil rouge: "Torniamo a immaginare".

 

Roma, 5 giugno 2015 - Al Forum dell'Innovazione sostenibile si è parlato di PIL e modelli economici e di come le aziende debbano avere un ruolo nella crescita del benessere. Fra le imprese che hanno nella loro stessa natura e mission lo sviluppo di soluzioni per ottimizzare l'utilizzo delle risorse energetiche, ABB - attraverso Antonio Giacomucci, regional health, safety and environmental manager - ha dimostrato come sia necessaria un'inversione di rotta prima di tutto culturale per costruire un percorso efficace affinché l'efficentamento energetico diventi un pilastro dell'innovazione competitiva del sistema produttivo.

 

Tra le novità presentate oggi: YouPony, un'app gratuita per effettuare consegne collegando i Senders - coloro che spediscono - in cerca di spedizioni veloci, affidabili e a basso prezzo, con i Pony - coloro che consegnano - disponibili 24/7 grazie agli smartphone, pagati per portare qualcosa con sé mentre si spostano in città o nel mondo con qualsiasi mezzo di trasporto. Una piattaforma freemium di annunci che aggrega domanda e offerta di spedizioni e consegne locali, nazionali e internazionali. YouPony appartiene al fenomeno del consumo collaborativo come parte del sistema sharing economy,

 

All'evento ha partecipato anche il mondo della finanza, che spesso soffre di un'immagine pubblica lontana dall'ecosostenibilità. Ci sono però esempi di attenzione alla crescita del benessere che per Paola Fanelli, CSR manager di BNL - BNP Paribas, "non debbono essere un trade off, ma un obiettivo multistakeholders. Naturalmente anche il ruolo delle istituzioni è basilare nel sostegno alla sostenibilità che dev'essere sinergica all'innovazione e alla competitività.." Si è parlato anche di modelli economici ed è proprio dal mondo finanziario che giungono alcuni suggerimenti di modelli alternativi. Ancora Paola Fanelli: "L'aumento della consapevolezza dei consumatori fa sì che anche le aziende dabbano adottare nuovi modelli come il cradle to cradle e quelli di consumo collaborativo e di sharing economy."

 

Fabrizio Cataldi, fondatore di Comunicazione Italiana ha commentato: "L'edizione 2015 del World Communication Forum ha visto una maratona di tre giorni e tre notti in cui 50 aziende partner, 11 giovani startup innovative associate a Unindustria, 152 relatori e circa 1.500 partecipanti hanno avuto la possibilità di fare sistema e confrontarsi su modelli di comunicazione innovativi e sostenibili. Sono orgoglioso di aver ospitato l'intervento di Bio-on, l'azienda 100% made in Italy che ha presentato il biopolimero, la plastica totalmente naturale in grado di sciogliersi nell'acqua in pochi giorni: realtà come Bio-on sono la dismostrazione che l'Italia sa progettare e che finalmente stiamo "tornando a immaginare".

 

Siti di riferimento:

 

http://www.worldcomforum.com

 

www.forumcomunicazione.it

 

www.forumsostenibilita.it

 

www.forumeventindustry.it

Diesis Group
comunicazione che crea relazioni
Via Volta, 7 - 20121 Milano
T. 02 62693.1
F. 02 62693.222
diesis@diesis.it


© Copyright 2018 - Codice fiscale e partita iva 13025490155
Capitale sociale: 12.000 € i.v. - Iscrizione registro imprese: 27300/2000 - Rea 1606069