Tivù
Tv francese: Sarkozy vieta la pubblicità dopo le ore 20 e i reality-show
3 Dicembre 2008

L’abolizione della pubblicità dopo le ore 20, la nomina diretta del presidente da parte del capo dello Stato e l’abolizione dei reality-show per France Télevisions sono solo alcune delle previsioni del progetto di riforma del sistema televisivo pubblico francese del presidente Sarkozy. In Parlamento è scontro aperto tra maggioranza e opposizione , quest’ultima infatti definisce la legge ‘liberticida’ e sta cercando in tutti i modi di far slittare la data prevista per la nuova programmazione dall’1 al 5 gennaio 2009. La soppressione della pubblicità dopo le ore 20 implica una perdita di guadagni intorno ai 450milioni di euro (ma c’è chi sostiene che le cifre siano state volontariamente gonfiate e che in realtà si tratterebbe di una perdita intorno ai 270milioni di euro). Christine Albanel, ministro della comunicazione, definisce il comportamento socialista ‘negazione della democrazia’, mentre Christian Paul, deputato del partito socialista, risponde “ Non è ostruzionismo ma resistenz a”

Quo Media una pubblicazione Diesis Group
Direttore responsabiile: Giorgio Tedeschi 

Privacy
Cookies

Registrazione del tribunale di Milano n° 799 del 28/12/2006.
Redazione: via A. Volta, 7 • tel. 02 62693.1
redazione@quomedia.it