Media
YouTube oscurato in Thailandia per offese al re
4 Aprile 2007

La furia militare della Thailandia si è abbattuta su YouTube per via di un filmato sul re thailandese Bhumibol Adulyadej considerato irriguardoso. Il ministro per le Comunicazioni della Thailandia, Sitthichai Pookaiyaudom, ha chiesto a Google, che controlla la piattaforma di video sharing, di togliere le immagini. Il video mostra solo immagini ritoccate del sovrano, ma quella giudicata più irriguardosa mostra il re con la testa sovrastata da piedi da donna. Per i buddisti i piedi sono la parte più disprezzabile del corpo umano, mentre la testa è la parte più sacra. Il re, inoltre, è adorato dalla popolazione. Le immagini, per un totale di 44 secondi, sono state viste da 16mila utenti sul web ricevendo 91 commenti molo duri da parte del popolo della rete, che ha criticato apertamente l’operato di “Padidda”, lo pseudonimo dietro al quale si nasconde l’autore del video. Rischia molto il provocatore multimediale, perché in Thailandia offendere o criticare i componente della famiglia reale è considerato un crimine punibile con la reclusione da tre a quindici anni.

Quo Media una pubblicazione Diesis Group
Direttore responsabiile: Giorgio Tedeschi 

Privacy
Cookies

Registrazione del tribunale di Milano n° 799 del 28/12/2006.
Redazione: via A. Volta, 7 • tel. 02 62693.1
redazione@quomedia.it