COMUNICATO
Vai all'elenco
03 Giugno 2015
Torniamo a immaginare il futuro: primo giorno di confronto al World Communication Forum

Si è aperto oggi il World Communication Forum, l'evento organizzato da Comunicazione Italiana, all'insegna del confronto e della progettazione del futuro delle aziende, tra manager e professionisti, nel contesto esclusivo di Cinecittà. Oggi si è parlato di comunicazione e digitale. 

Domani, 4 giugno, si prosegue con il Forum Event Industry, per finire il 5 giugno con il Forum dell'Innovazione sostenibile.

 

Roma, 3 giugno 2015 - Ad aprire i lavori del Forum della Comunicazione, Fabrizio Cataldi, fondatore di Comunicazione Italiana: "Il tema dell'evento è "Torniamo a immaginare". L'Italia torna a progettare il proprio futuro: noi crediamo che proprio attraverso la comunicazione, le aziende e le istituzioni potranno competere a livello internazionale. Questo evento è il primo passo concreto dall'immaginare al costruire il futuro, attraverso la creatività, l'innovazione e la comunicazione, leve strategiche per la ripresa economica".

 

Tra i partecipanti al Forum anche Unindustria. Augusto Coriglioni, Presidente della Sezione Information Technology di Unindustria ha commentato: “La necessità di studiare e implementare forme di comunicazione digitale è certamente coincidente con la diffusione di social e mobile che hanno trasformato il concetto di utente: la domanda può decidere quando entrare in contatto con l'offerta, condividere e condizionare opinioni e valutazioni. Efficacia dei contenuti, emozioni, desiderio e semplicità di interazione, sono alcuni degli elementi indispensabili per il nuovo paradigma della comunicazione".

 

Fausto Bianchi, Presidente Gruppo Giovani Imprenditori di Unindustria ha dichiarato: "Dopo l'esperienza di Unirete, questo Forum rappresenta la prosecuzione del percorso intrapreso da Unindustria per facilitare la collaborazione tra imprese innovative consapevole che piccole realtà possono dar vita a grandi idee che però per essere messe in atto hanno bisogno di sostegno e fiducia".

 

Che la comunicazione oggi sia inscindibile dal concetto di digitale lo ha sottolineato anche Avaya, la multinazionale statunitense che fra le prime società di servizi IT ha introdotto il concetto di integrazione e convergenza e oggi ha soluzioni come parola chiave della propria offerta. Velocità di innovazione, mobilità, integrazione fra servizi aziendali e app personali sono le parole chiave che le aziende devono avere presente se vogliono incrementare la propria competitività se voglinono governare le sfide del mercato odierno. "Dal B2B al Business to Person" è il claim che contraddistingue l'evoluzione di Avaya, che "parte dagli obiettivi e dai bisogni delle azinede per costruire soluzioni personalizzate che hanno nell'engagement il loro valore distintivo" ha affermato Anna Banfi, Head of field marketing di Avaya.

 

Parlando di customer experience è emerso che il nuovo paradigma della comunicazione digitale si sta spostando verso la web experience, dove ormai bastano pochissimi secondi per trattenere, o perdere, la propria audience: "Due secondi è oramai il tempo medio entro il quale deve appare il contenuto che viene cercato, ogni ulteriore secondo che passa vede un abbandono esponenziale da parte del navigatore" è quanto emerge dall'intervento di Alessandro Rivara, Major Account service di Akamai Italia, la società leader a livello mondiale nel content delivery network. "In un mondo che si muove sempre più velocemente e dove la fruizione dei contenuti da device mobili sta aumentando vertiginosamente, la velocità di delivery sta diventando più importante dei contenuti, perché se non li raggiungi è come se non ci fossero - afferma Rivara. - Oggi da Akamai passa il 30% del traffico internet mondiale, questo ci permette di offire tecnologia e al contempo di avere una visione in grado di supportare lo sviluppo del settore."

 

Al talk show "Immaginiamo le connessioni" focalizzato sul tema della condivisione e del concetto di Internet of everything, Andra Genovese, CEO di Social Academy ha commentato: "In rete leggiamo blog, giornali, guardiamo video, seguiamo corsi. Se tutto questo fosse interconnesso anche ai nostri desideri di sviluppo delle nostre potenzialità, del nostro talento, cambierebbe davvero il nostro modo di apprendere".

 

Domani il World Communication Forum prosegue con il Forum Event Industry, per un confronto su scenari futuri e innovazioni nel mercato degli eventi. Due i filoni principali: gli eventi come volano di sviluppo e promozione del territorio e l'innovazione tecnologica per la creazione di esperienze interattive. Anche un intervistatore robot, realizzato da Fido Group, si aggirerà domani per gli studi di Cinecittà: un'automa che interagisce con il pubblico per un'esperienza sensoriale innovativa.

 

Siti di riferimento:

 

http://www.worldcomforum.com

 

www.forumcomunicazione.it

 

www.forumsostenibilita.it

 

www.forumeventindustry.it

Diesis Group
comunicazione che crea relazioni
Via Volta, 7 - 20121 Milano
T. 02 62693.1
F. 02 62693.222
diesis@diesis.it


© Copyright 2018 - Codice fiscale e partita iva 13025490155
Capitale sociale: 12.000 € i.v. - Iscrizione registro imprese: 27300/2000 - Rea 1606069